Scuola Leonardo da Vinci Roma

Livello B1N5

Lezione 7 - esercizio 3

Inserisci la forma corretta, poi premi "Controlla" per verificare le tue risposte. Usa il pulsante "Aiuto" per avere un indizio e vedere una lettera della forma da inserire. Fai attenzione, perché perderai alcuni punti se userai "Aiuto".
Completa il testo con le forme dell’elenco

glielo – glielo – le – le – me lo – me lo - me ne – ne – ti – te lo


- Grazie per essere venuta prima, Valentina. Oggi ho un mucchio di cose da fare.
- Dove devi andare? – ho chiesto.
- Dalla parrucchiera, dal fotografo, dal medico e da qualche altra parte. Ma non ricordo. Forse ricorderò strada facendo.
Marta, ha finito di passarsi il rossetto sulle labbra e mi ha chiesto: - Come sto?
- Stai benissimo – ho risposto.
- Vedrò di fare il più in fretta possibile.
Marta ha salutato suo figlio Sergio ed è uscita.
Quando ho raggiunto Sergio, lui mi ha detto: - Sei una bugiarda!
- Come sarebbe a dire?
- Mia madre con quel rossetto sta malissimo.
- Perché non dici che non piace?
- Tanto lei lo mette lo stesso.
- Il parere di un figlio è importante. Magari se spieghi ti accontenta e mette un altro.
- Non deve mettersi nessun rossetto e basta!
- Le donne sono fatte così, certe volte un po’ di rossetto non guasta.
- metterai anche tu?
- Chissà. Per adesso non ci voglio pensare.
E invece quando sono andata in bagno, ho preso dall’armadietto uno dei rossetti di Marta e sono messo sulle labbra. Poi mi sono guardata allo specchio e sono rimasta sbalordita dall’effetto. Quasi quasi non mi riconoscevo.

(Adattato da “Valentina” di Angelo Petrosino)