Scuola Leonardo da Vinci Roma

Livello B1N6

Lezione 8 - esercizio 3

Inserisci la forma corretta, poi premi "Controlla" per verificare le tue risposte. Usa il pulsante "Aiuto" per avere un indizio e vedere una lettera della forma da inserire. Fai attenzione, perché perderai alcuni punti se userai "Aiuto".
COMPLETA IL TESTO CONIUGANDO AL CONGIUNTIVO PASSATO


GUGLIELMO: Delitto? Non credo che qualcuno (UCCIDERE) Adelmo. Anzi, più ci penso e più mi convinco che si è ucciso.
ADSO: E perché?
GUGLIELMO: Credo sia più ragionevole pensarlo. Credo che Adelmo (GETTARSI) di sua spontanea volontà dal muro, (RIMBALZARE) sulle rocce e poi, morto o ferito, (CADERE) sul fieno. Penso che la frana, dovuta all’uragano, (PORTARE) il fieno e il corpo di quel poveretto sotto la torre.
ADSO: Perché dite che è una soluzione più ragionevole?
GUGLIELMO: Se Adelmo è caduto dalla torre bisogna che lui (ENTRARE) in biblioteca, che qualcuno lo (COLPIRE) , che (TROVARE) il modo di salire con un corpo privo di sensi in cima alla torre, che (APRIRE) la finestra e che (GETTARE) giù il povero Adelmo. Con la mia ipotesi ci bastano invece Adelmo, la sua volontà e la frana. Tutto si spiega con un minor numero di cause.


Testo adattato da Umberto Eco, Il nome della rosa