Scuola Leonardo da Vinci Roma

Livello B2/N8

Lezione 2 - esercizio 3

Inserisci la forma corretta, poi premi "Controlla" per verificare le tue risposte. Usa il pulsante "Aiuto" per avere un indizio e vedere una lettera della forma da inserire. Fai attenzione, perché perderai alcuni punti se userai "Aiuto".
Completa il testo coniugando al PASSATO REMOTO

Alberto Sordi

Alberto Sordi (NASCERE) a Trastevere e (VIVERE) la sua romanità come un tratto imprescindibile della sua personalità artistica. (DARE) continuità alla grande tradizione capitolina iniziata con Aldo Fabrizi e Anna Magnani.
Dopo gli esordi come doppiatore negli anni Trenta e i primi ruoli in pellicole di poche pretese, (RAGGIUNGERE) la fama tra il 1952 e il 1955 con personaggi che incarnavano i vizi dell'italiano medio: dal ruolo di approfittatore in “Lo sceicco bianco”all'infantile de “I vitelloni”(entrambi diretti dal grande Federico Fellini), fino al simpatico e celebre scansafatiche di “Un americano a Roma”.
Gli anni Sessanta e Settanta lo (CONSACRARE) come attore completo: (ESSERE) capace di alternare parti di grande intensità drammatica ad altre di geniale comicità, passando con disinvoltura dall'espressione dialettale all'italiano più forbito.
(AFFINARE) il suo particolare tono di voce attraverso l'esperienza di doppiatore radiofonico e lo (SFRUTTARE) eseguendo alcune colonne sonore dei suoi film e canzoni irriverenti cantate in TV.
(VINCERE) numerosi premi, tra cui 11 David di Donatello e un Leone d'oro alla carriera. (MORIRE) a Roma nel febbraio del 2003.